IL SOFTWARE PIÙ COSTOSO DELLA STORIA. [news]


Seguimi, ti racconto la storia di un imprenditore che ha acquistato il software più costoso del mondo e che non gli ha reso nemmeno un euro.

Certo, quella che ti ho appena detto è una grande provocazione, ma credimi, la situazione che ti voglio raccontare non è molto lontana da tutto ciò.

Il mio lavoro mi porta sempre a confrontarmi con imprenditori del settore metalmeccanico e con le loro problematiche.

Quella che ti voglio raccontare oggi è l’esperienza di un imprenditore che, pensando di fare l’affare della sua vita, si è poi ritrovato ad aver perso una quantità veramente importante di soldi, di tempo e di energie.

Seguimi.

Non più tardi di 20 giorni fa, ricevo la telefonata di un imprenditore che, sull’orlo di una crisi di nervi, mi chiede una consulenza urgente, presso la sua azienda.

Capendo il suo stato d’animo, mi organizzo per incontrarlo nel più breve tempo possibile e cerco di capire cosa fosse accaduto, da provocare in lui una tale frustrazione.

Ci sediamo in ufficio e inizia a raccontarmi.

Aveva accettato un’offerta da un fornitore per iniziare la trasformazione della sua azienda in Industria 4.0. Aveva scelto “quel” fornitore perché era rimasto stupito del basso costo che gli avevano proposto per la realizzazione del progetto, in più lusingato da tutta una serie di promesse, tra le quali l’ottenimento di tutti gli incentivi messi a disposizione dallo Stato.

Fin qui nulla di male, anzi, riuscire a spendere meno di quel che si pronostica per realizzare un così importante progetto credo sia il sogno di tutti, se non fosse per un piccolo particolare.

Un piccolo particolare che ha fatto si che quella somma spesa si rivelasse poi enorme, dal momento che, il fornitore scelto non ha portato con sé nessuno dei vantaggi promessi, tanto meno gli aiuti economici resi disponibili dallo Stato.

Ti starai chiedendo come tutto questo sia possibile!

Seguimi e ti spiego come purtroppo questa sia una situazione che purtroppo mi capita di vedere più spesso di quello che potresti immaginare.

Il mondo dell’industria 4.0 è sicuramente affascinante e vasto e ha portato con sé la nascita di una galassia di aziende, agenzie e tecnici, che ne hanno colto, fin da subito, l’importanza e la grandezza.

Tutto questo fermento però, ha fatto nascere anche una serie di figure poco serie e mal preparate, che stanno provocando enormi ripercussioni su chi si affida a loro.

Nel caso dell’imprenditore di cui ti stavo parlando prima, ci siamo trovati di fronte a questa situazione: era stato acquistato un software inefficiente, che si è rivelato non adatto alle macchine presenti in azienda, cosa che ha impedito agli operatori di poterlo mai sfruttare.
Ma il disastro doveva ancora arrivare: non rispettando le caratteristiche fondamentali, l’ingegnere, che ne doveva certificare l’interconnessione, non ha potuto dare il proprio ok, impedendo di fatto l’ottenimento degli incentivi previsti.

Condivido con te una breve riflessione logica:

se divido gli X euro spesi per l’acquisto del software per le ore che realmente ho potuto utilizzarlo, per poi dedurne il reale vantaggio, il risultato che ottengo è ZERO.

Ecco perché l’ho considerato il software più caro del mondo!

Con tutto questo non ti voglio spaventare, ci sono veramente molte aziende serie che lavorano nel settore dell’industria 4.0, ma quello che ti voglio far capire è che per ottenere una così importante trasformazione, devi prenderti cura di scegliere il partner giusto.

Questo importante compito spetta a te!

L’Industria 4.0 ha rivoluzionato il modo di lavorare di tantissime aziende e si è dimostrata la migliore soluzione per superare il momento più difficile del secolo, la pandemia da Covid-19.

I pilastri dell’Industria 4.0 sono:

  • Maggior velocità di produzione,
  • Maggiore efficienza di produzione riducendo gli errori e imprevisti,
  • Aumento standard produttivo,
  • Aumento marginalità di guadagno con preventivazione ottimizzata.

Va da se l’importanza di attuare quanto prima e in modo efficace (E CONCRETO) una reale trasformazione della propria azienda.

Ma, questa trasformazione deve esser fatta con criterio e con lungimiranza.

In un mare così vasto di possibilità, per affacciarsi al mondo dell’Industria 4.0 i criteri per affidarsi ad un fornitore devono essere ben chiari:

  1. certificazione del lavoro svolto,
  2. referenze chiare e verificabili.

Ma non è tutto, il fornitore che ti deve seguire in questo importante progetto deve garantirti la miglior esperienza di acquisto possibile, seguendoti passo dopo passo, mettendoti a disposizione le migliori tecnologie possibili.

Proprio per questo motivo noi di CAMNGO abbiamo, da sempre, messo il cliente al centro della nostra filosofia.

E proprio in questo periodo che stiamo vivendo, ci siamo resi conto che Industria 4.0 è l’unica chiave vincete per affrontare l’inaspettato ostacolo chiamato “Covid 19”!

Ora più che mai, bisogna mettere in campo uno strumento innovativo che sappia dare un aiuto concreto all’industria metalmeccanica per ripartire, più forte e vincente di sempre.

Per questo motivo, la nostra divisione Ricerca & Sviluppo ha creato un innovativo sistema di integrazione software che migliora, accelera e massimizza la produttività.

Il suo nome è NGS

NGS è la miglior soluzione per creare una sinergia tra i vari software, che consentono di migliorare l’interscambio di dati, per velocizzare la produzione e abbattere i tempi e i costi di produzione.

La nostra regola n° 1 è di rendere eccezionale l’esperienza di acquisto per i nostri clienti.

Il nostro comparto Ricerca & Sviluppo ha l’obiettivo di generare software costantemente aggiornati, performanti e certificati, per dare ai nostri clienti tutti i vantaggi possibili che lo straordinario mondo di ’Industria 4.0 ci permette di ottenere.

Quello che volevo fortemente trasmetterti in questa mia lettera è che una così importante trasformazione, inevitabilmente, porta con sé anche figure poco professionali e incompetenti. È assolutamente importante approfondire il rapporto con il fornitore che si andrà a scegliere, capire quanto sia in grado di seguirti, fornirti sempre le migliori strategie possibili e che ti dia la possibilità di avere delle referenze verificabili di clienti soddisfatti.

Da sempre, dedico assoluta attenzione alla trasparenza e alla professionalità, acquisendo consapevolezza per l’ottenimento di importanti risultati per i nostri clienti. In questo spirito operano tutte le nostre risorse aziendali. Ci prendiamo cura dell’intero processo di lavoro, dedicando tutto il nostro tempo nello sviluppare al meglio ogni singolo progetto.

Il nostro obiettivo è di poterti essere utile e di aiutarti a realizzare i tuoi progetti imprenditoriali.

Se hai domande, dubbi o necessiti di aiuto di qualunque tipo, siamo qui per offrirti la miglior esperienza possibile. Scrivi a assistenza@camngo.it e verrai immediatamente ricontattato, un assistente ti aiuterà con tutte le informazioni che desideri e ricorda che siamo già oltre la metà anche di questo strano anno e aspettare oltre per trasformare la tua azienda in Industria 4.0 è una vera pazzia!

leggi di più 0 Commenti

ANCHE CONTRO LA PANDEMIA DEL SECOLO L’INDUSTRIA 4.0 E’ LA SOLUZIONE MIGLIORE!!! [news]


Scopri come, anche in questa situazione di shock globale, l’Industria 4.0 sia la soluzione più valida e concreta per garantire alla tua azienda un’immediata ripartenza. 

Come potremmo definire in una sola parola la situazione 
che abbiamo vissuto in questi ultimi mesi?
 

Io credo che “destabilizzante”, “inaspettata”, “spaventosa” e “scioccante” siano termini che rappresentano bene la sensazione che la maggior parte degli imprenditori ha vissuto.

Ci siamo ritrovati ad affrontare una situazione nuova, assolutamente inaspettata e che ci ha colto sicuramente alla sprovvista.

Ma il colpo iniziale, che ci è arrivato addosso come un bel destro in pieno viso, ora ha lasciato spazio a una nuova consapevolezza, ha lasciato spazio alla necessità di intraprendere nuove strade e trovare nuove soluzioni che ci facciano ripartire alla grande, senza girarsi indietro e con la voglia di riprenderci questi mesi, che ci sono stati rubati.

Capendo che, per ottenere risultati nuovi in un mercato così provato da questo nemico comune, l’unica soluzione è voler cambiare, modificandosi e adattandosi a questa situazione, diventando sempre più flessibili, produttivi ed efficienti.

Mai come ora, in un periodo di assoluta incertezza, dove nemmeno chi dovrebbe dare linee guida e tutelarci, sa dare risposte concrete, la cosa più importante da fare è mettere ordine e rendere il più efficiente possibile il comparto produttivo delle nostre aziende. 

Industria 4.0 fonda le proprie basi salde proprio su questi pilastri:

    • Ordine

    • Flessibilità

    • Smart working

    • Interscambio di dati

    • Efficienza di produzione

    • Affidabilità

    • Sostenibilità

Tutti i concetti che ci sono risuonati quotidianamente nelle orecchie in questo periodo, ovvero la capacità di lavoro flessibile, lo smart working con lo scambio di dati sensibili e importanti per la produttività aziendale, la sostenibilità e la sicurezza nel luogo di lavoro sono ciò che contraddistingue l’Industria 4.0, è ciò che la rende tale.

Va da se capire come, ora più che mai, per ripartire, la soluzione più valida sia la trasformazione della tua azienda in Industria 4.0.

Ma ora non è più solo questione di volersi mantenere al passo con i mercati, è fondamentale trasformarsi per poter lavorare al meglio, per poter riaprire tutti i comparti produttivi della propria azienda, nel rispetto del proprio personale e delle disposizioni che ci vengono fornite dallo stato. 

Ora è il momento per mettere in campo nuove strategie che ci permettano, nel più breve tempo possibile, di recuperare ciò che abbiamo perso in questi mesi, per rilanciare la nostra manifattura e ritornare a essere competitivi, come lo siamo sempre stati.

Noi di Camngo abbiamo sempre creduto fortemente nell’assoluta efficienza dell’Industria 4.0, della sua grande potenzialità e proprio per questo abbiamo concentrato tutte le nostre forze per la creazione di software sempre più sicuri e performanti.

Ma ci siamo anche resi conto, in questo momento storico unico e totalmente inaspettato, che per dare un aiuto concreto a tutto il settore metalmeccanico, che noi viviamo con passione da oltre 20 anni, dobbiamo dare risposte e soprattutto soluzioni nuove, mirate e studiate specificatamente per massimizzare la produttività aziendale. 
Non è sufficiente ora acquistare un nuovo macchinario e un nuovo software, iniziando così di fatto la trasformazione in Industria 4.0, ora c’è bisogno di un aiuto costate e mirato per far ripartire le aziende.

E’ proprio per questo motivo che abbiamo voluto mettere in campo il nostro reparto

ricerca e sviluppo,

lavorando incessantemente alla realizzazione di una soluzione vera e concreta, che aiuti le aziende a far fronte alle nuove problematiche di questo momento.

Nasce così, dall’idea dei nostri tecnici e fortemente voluto dai vertici dell’azienda, il nostro sistema

NGS.

Il nostro nuovo ed esclusivo sistema di integrazione che permette di migliorare e accelerare le prestazioni dei reparti di produzione, portandoli al massimo risultato di competitività.

Il costante investimento nella nostra divisione ricerca e sviluppo ci ha permesso di mettere appunto un sistema integrato che ci consente di creare una sinergia costante tra i software, al fine di ottimizzare al massimo le prestazioni aziendali.

NGS è la soluzione concreta “scaccia virus”!

Quando la quotidianità viene stravolta, bisogna saper cambiare i piani.

Quando si è costretti a rivedere tutto quello che si è pianificato per il futuro aziendale, bisogna sapere trovare nuove soluzioni.

Quando il futuro della propria azienda è legato in modo così stretto alle decisioni imminenti da prendere, bisogna saper trovare soluzioni affidabili e immediate.

Noi di Camngo abbiamo deciso di impegnare al massimo la nostra divisione R&S per far nascere una soluzione che sia la risposta a tutto questo. 

Ciò che emerge prepotentemente dal quadro generale dei mercati oggi è la necessità di mettere subito in campo soluzioni che diano risultati immediati, che rendano concretamente più produttiva l’azienda e più sostenibile il luogo di lavoro.

Per far questo non basta più semplicemente acquistare nuove tecnologie, è importante saper sfruttare al massimo le potenzialità che queste hanno e farlo nel minor tempo possibile.

Non sarà facile recuperare ciò che abbiamo perso in questo momento di “pandemia globale”, ma sicuramente mettere in campo tutte le armi a nostra disposizione, ci permetterà di farlo nel più breve tempo possibile. 

Noi di Camngo crediamo da sempre in questa trasformazione e oggi più che mai abbiamo la riprova che Industria 4.0 è la risposta per il miglior futuro possibile per la tua azienda, proprio per questo ci impegniamo costantemente nello sviluppo di software certificati, affidabili e performanti, che diano soluzioni concrete a tutti gli imprenditori che vogliono dare una marcia in più alla propria azienda.

La nostra esperienza e la continua ricerca ci hanno di fatto permesso di diventare a tutti gli effetti

Il software 4.0

e questo ci permette di offrirti la miglior esperienza di acquisto possibile, seguendoti passo dopo passo, dalla progettazione alla messa in opera di tutti i sistemi.
E oggi, grazie al nostro nuovo sistema NGS, possiamo darti un’assistenza continua per rendere straordinariamente performante la tua azienda.

Non aspettare che questa situazione si risolvi da sola, adotta subito la soluzione
scaccia virus
e fai ripartire tutti i tuoi progetti alla massima velocità!!!

leggi di più 0 Commenti

NON HAI ANCORA APPROFITTATO DEGLI INCENTIVI STATALI PER TRASFORMARE LA TUA AZIENDA IN INDUSTRIA 4.0? HAI FATTO BENE!!! [news]


Seguimi in questo articolo e ti spiegherò perché adesso è il momento giusto per trasformare la tua azienda, e come ottenere incentivi statali mai così allettanti.

Come succede da qualche anno ormai, arrivati a Dicembre si guarda con attesa e curiosità quali saranno le decisioni che verranno prese dal governo in merito ad eventuali incentivi ed aiuti per le nostre imprese.

Allo stesso modo ogni Dicembre lo Stato si impegna, con una nuova legge di bilancio, a garantire a tutte le aziende che credono nel futuro e che hanno spirito di innovazione aiuti concreti e misurabili.

E anche il Dicembre appena passato ha portato con se una serie di novità e alcune conferme.

La novità principale di questo 2020 sulla quale mi voglio concentrare e vorrei aiutarti a comprendere meglio è il “credito d’imposta” che va a sostituire il “super e iper-ammortamento”.

Con l’entrata in vigore della nuova legge di bilancio lo stato ha messo a disposizione per tutte le aziende che vogliono investire nella propria crescita e, di conseguenza, nella trasformazione ad Industria 4.0 il “credito d’imposta”.

Vorrei portarti, come me, in questo articolo dove analizzo tutti i vantaggi che questo nuovo incentivo ha rispetto ai vecchi iper e super-ammortamento.

Seguimi.

Prima cosa fondamentale che questo vantaggio porta con sé è la fruibilità da parte di una platea molto più ampia di potenziali beneficiari.

A differenza dei vecchi incentivi il credito d’imposta è utilizzabile anche da tutte quelle imprese che non generano “utili” o che si avvalgono del regime forfettario.

Cosa molto interessante se si pensa, ad esempio, a tutto il settore dell’agricoltura, dove a farla da padrone sono imprese agricole con piccoli imprenditori a regime forfettario e prive di utili, ma che necessitano di una grande spinta verso l’innovazione e la capacità di mantenersi al passo con i mercati mondiali.

Oppure a tutti quei professionisti che necessitano di beni e strumenti di ultima generazione, me che per loro struttura aziendale sono a regime forfettario.

Un altro aspetto molto importante riguarda le tempistiche con cui riscuotere questa agevolazione.

Se prima con l’iper o super- ammortamento i tempi medi con cui si riusciva a riscuotere l’intero incentivo erano di circa 8 anni, ora i tempi si accorciano e 5 anni.

Con l’attuale incentivo, la cifra che spetta all’azienda verrà riscossa, sotto forma di credito sulle imposte versate, in 5 quote annuali di pari valore.

Altro aspetto interessante, che fa guadagnare altro tempo, è l’inizio della riscossione stessa.

Se prima si doveva attendere la denuncia dei redditi, oggi con queste nuove norme si inizierà ad usufruirne già dal Gennaio successivo dell’acquisto del bene.

Un risparmio di almeno 7 mesi, da non sottovalutare.

Come ti dicevo all’inizio, aver aspettato fin ora per decidere di usufruire dei numerosi incentivi che lo stato ha messo a tua disposizione forse non è stato un grave errore, almeno fin ad oggi. Ma non puoi aspettare oltre.

Essere Industria 4.0 nel 2020 non è più solamente legato a tutti questi aiuti, anche se importanti e assolutamente non trascurabili.

Essere Industria 4.0 oggi e soprattutto diventare competitivi, concorrenziali e al passo con mercati che corrono sempre più veloci.

Chi ha già creduto in questa trasformazione, l’ha messa in campo, ha già avuto modo di toccare con mano questi vantaggi che si possono ottenere.

Ecco i 6 elementi per mettere subito il turbo alla tua azienda:

  • Crescita della produttività in modo significativo e controllato;
  • Miglioramento netto del proprio ambiente di lavoro, sia per gli addetti ai lavori, sia per la qualità dei prodotti finiti;
  • Controlli scrupolosi e capillari dei numeri di produzione sia la chiave per lavorare su margini e guadagni;
  • Gestione dei costi imprevisti, tramite la simulazione di tutta la fase produttiva.
  • Sistema di preventivazione dei prezzi in modo accurato e preciso;
  • Miglioramento dell’esperienza di acquisto e soddisfazione dei clienti, grazie alla gestione intelligente dei magazzini.

MA TU COSA STAI ASPETTANDO???

Potrei proseguire con decine di altri punti con questo elenco, ma so che queste sono le caratteristiche principali per cui questa trasformazione sta rivoluzionando in modo così tangibile il mondo del lavoro.

Proprio per questo ti dico:

Se hai aspettato fin ora per trasformare la tua azienda in Industria 4.0, hai fatto bene. 
Ma non puoi permetterti il lusso di aspettare oltre!!!

Oggi non hai veramente più scuse per non credere in quello che sta succedendo, non hai più scuse per non credere in chi ti dice che può darti un aiuto concreto per far decollare la tua azienda.

Noi di Camngo abbiamo creduto in questa trasformazione fin dall’inizio e questo ci ha permesso di arrivare ad oggi con un’esperienza forte e una competenza che può aiutare tutti gli imprenditori a fare investimenti su prodotti certificati, che permettono l’ottenimento sicuro di tutti gli incentivi a disposizione e soprattutto tutti i vantaggi che l’Industria 4.0 può generare.

Questa esperienza ci ha permesso di diventare a tutti gli effetti

Il software 4.0.

Questo ci permette di offrirti la miglior esperienza di acquisto possibile, seguendoti passo passo, dalla fase di progettazione alla messa in funzione di tutti i sistemi. 
Garantendoti interconnessioni operative fin da subito e che rispettano tutti gli standard richiesti per l’ottenimento di tutti gli incentivi.

Non procrastinare oltre questa importante decisione per il futuro della tua azienda.

Inizia ora questo importante cambiamento! 

leggi di più 0 Commenti

ATTENZIONE: sono oltre 20 gli imprenditori che NON hanno ottenuto gli incentivi statali a causa della mancata certificazione dell’interconnessione.[news]


 

 

 

Tutto quello che ruota attorno al mondo dell’industria 4.0 è talmente interessante da attirare a se moltissime persone, tante delle quali non realmente preparate e per questo non in grado di vendere servizi all’altezza delle certificazioni richieste.

 

Per non correre il rischio di trovarti nella stessa situazione di questi  22 imprenditori, leggi questo articolo e prendi le giuste precauzioni. 

 

 

Industria 4.0 e incentivi:

 

 

 il binomio che fin dall’inizio ha caratterizzato questa “Quarta Rivoluzione Industriale”.

 

E’ stato chiaro, fin dal primo momento in cui si è sentito parlare di Industria 4.0, che questa avrebbe portato con sé un cambiamento “epocale” nel modo di far impresa. 

Lo Stato, per primo, ha fortemente creduto in questa rivoluzione stanziando, anche per tutto il 2020, importanti finanziamenti per agevolare tutti gli imprenditori lungimiranti.

Il reale vantaggio che le aziende hanno da questa rivoluzione si comprende appieno nel momento in cui essa viene messa in atto, all’interno dei reparti produttivi, quando i primi risultati si possono toccare concretamente con mano. Purtroppo però stiamo assistendo ad un lato della medaglia inaspettato, non previsto.

Il grande giro d’affari che questa rivoluzione ha generato ha attirato l’attenzione anche di persone non realmente preparate o non del tutto oneste, e per questo non in grado di vendere e gestire servizi di interconnessione qualificati, per ottenere poi gli incentivi dallo stato.

E a farne le spese sono proprio gli imprenditori, che capendo l’importanza di sfruttare questa rivoluzione per stare al passo con i mercati, hanno voluto approfittare subito di questi vantaggi, ma si trovano a dover fare i conti con progetti non realizzati.

Negli ultimi mesi mi sono confrontato con più di 20 imprenditori che si trovavano con:

  • agevolazioni non rilasciate per impossibilità di certificare le interconnessioni.
  • aziende con macchinari non sfruttabili al 100% perché non realmente interconnessi tra loro.

Se non ci fosse stato un intervento tempestivo, per risolvere la situazione, la perdita economica, per ogni uno di loro, sarebbe stata importante. 

Quando si decide di intraprendere tutta una serie di investimenti per trasformare l’azienda e si presuppone di ottenere un importante incentivo dallo stato, le cifre che vengono spese sono considerevoli.

E se, in un secondo tempo, a seguito dei controlli di prassi gli incentivi sono negati, per l’impresa si crea un grosso problema in termini economici.

Quindi, fermo restando che il binomio Industria 4.0 e incentivi statali è di vitale importanza in questa fase di trasformazione, è altrettanto vitale intervenire correttamente.

Non bisogna fare passi falsi, non si devono commettere imprudenze su due fronti:

1- acquistare interconnessioni da persone non competenti che danno il via ai lavori senza poi riuscire a terminarli, di fatto, vanificando i reali vantaggi che si possono ottenere.

2- acquistare interconnessioni che a prima vista rispettino tutte le caratteristiche per l’ottenimento dei finanziamenti, ma che in fase di verifica vengono bocciate, annullando la richiesta.

Oltre a sapere esattamente cosa va fatto e trasformato nella tua azienda devi conoscere le persone cui affidi una così importante trasformazione.

Devi cercare tecnici specializzati che, con i risultati alla mano, ti possano dimostrare le loro competenze e la loro affidabilità.

Ben consapevoli di questo aspetto troppo spesso trascurato, noi di Camngo ci siamo specializzati diventano a tutti gli effetti.

Il software 4.0

E non solo, da oggi siamo in grado di darti di più.

Credendo fortemente che i reali vantaggi dell’industria 4.0 non siano da considerarsi sotto l’aspetto degli incentivi stati ma nella reale messa in opera di queste nuove tecnologie, abbiamo creato il nostro Sistema Camngo che permette a tutti i nostri clienti di vivere un’incredibile esperienza d’acquisto.

Fare Industria 4.0 non è solo richiedere un’agevolazione, è connettere realmente le macchine tra loro e dare a chi opera strumenti che gli permettano di lavorare sempre meglio e in modo più efficiente.

E’ creare una fabbrica intelligente, che sfrutti al 100% le proprie potenzialità e risorse per ottimizzare e migliorare le prestazioni delle aziende meccaniche.

 

E per far questo è giusto usufruire di tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione oggi.

 

Proprio ora abbiamo le più moderne e funzionali tecnologie, abbiamo i tecnici più preparati di sempre e gli incentivi più vantaggiosi.

 

Nessuno di questi 3 aspetti deve essere tralasciato.

 

Noi di Camngo siamo in grado, grazie all’esperienza maturata in questi anni, di offrirti un lavoro garantito e certificato.

 

Siamo in grado di darti un’assistenza completa dal momento della progettazione alla fase di messa in produzione vera e propria.

 

Ma soprattutto, cosa più importante, possiamo garantire i lavori che eseguiamo, permettendoti di rispettare tutte le caratteristiche richieste per ottenere gli incentivi, evitandoti spiacevoli e costose sorprese in fase di controllo.

 

Per non ritrovarti anche tu nella stessa situazione di quei 20 imprenditori non esitare oltre, approfitta di questo importante momento storico, e affidati solo a chi sa garantirti risultati certi!

 

 

leggi di più 0 Commenti

INDUSTRIA 4.0 SEMPRE PIU’ IN CRESCITA, VERSO IL 2020.[news]


 

 

NEL 2019 IL 78% DELLE AZIENDE DEL SETTORE MECCANICO HANNO INIZIATO LA LORO TRASFORMAZIONE IN INDUSTRIA 4.0.

 

TU, COSA STAI FACENDO PER MANTENERE LA TUA AZIENDA COMPETITIVA E NON RIMANERE IRRIMEDIABILMENTE TAGLIATO FUORI DAL MERCATO?

 

Ogni nuovo anno che inizia dà la possibilità di pianificare nuove strategie e interventi utili per migliorare, sviluppare e rilanciare le nostre attività.

 

L’anno che si è appena concluso è stato, senza dubbio, un anno importante per l’Industria 4.0.

 

E’ stato l’anno della consapevolezza, della concretizzazione e della realizzazione.

 

Consapevolezza: i vantaggi promessi dalla trasformazione in Industria 4.0 non sono più solamente teorici. 

 

Concretizzazione: le aziende che hanno iniziato la loro trasformazione hanno potuto toccare con mano tutti vantaggi che questa può dare.

 

Realizzazione: i progetti di trasformazione iniziati si sono concretizzati e le aziende hanno iniziato produrre in modo costante. 

 

Ed è proprio con questo clima che è iniziato questo nuovo anno, con la voglia di portare avanti nuovi e interessanti progetti, con la voglia di aiutare sempre più imprese e imprenditori a capire appieno le potenzialità dell’Industria 4.0, ma soprattutto a far capire quanto sia pericoloso rimanerne fuori, lontani e semplici spettatori di ciò che sta avvenendo.

 

Seguimi, vorrei condividere con te le mie riflessioni su ciò che stiamo vivendo e su cosa ci possiamo aspettare da questo nuovo anno.

 

Vorrei iniziare dicendo che oggi, più che mai, ci stiamo accorgendo di come la consapevolezza degli imprenditori sia cambiata. 

 

Quando parliamo di Industria 4.0 non ci riferiamo più solamente a tutti gli incentivi che sono stati messi a disposizione e che hanno allettato molto, la maggior parte di chi si è avvicinato a questa trasformazione. Ma parliamo concretamente di sistemi interconnessi, che operano tra di loro, e che facilitano e migliorano tutta la vita in azienda. 

 

Essere Industria 4.0 oggi non vuol dire aver ottenuto “l’Iper ammortamento” o aver potuto usufruire della “Nuova Sabatini” ma vuol dire aver cambiato il modo di lavorare, saper leggere i numeri reali della propria azienda e poterli sfruttare al meglio.  

 

Sono però anche convinto di quanto tutti questi incentivi abbiamo giocato un ruolo chiave nel portare avanti questa trasformazione in Italia.

 

Sappiamo tutti che la nostra lotta, con i mercati esteri, parte da un punto impari, per quanto riguarda soprattutto la tassazione, e proprio per questo aver a disposizione degli strumenti che possono agevolare gli imprenditori è di vitale importanza.

Per sfruttarli al massimo, però, è necessario comprendere che non è sufficiente l’acquisto di un macchinario tecnologicamente innovativo ma questo deve rispettare dei criteri fondamentali per l’ottenimento degli incentivi disponibili. 

 

Lo stato richiede una relazione tecnica, fatta da una terza persona, che attesti che ciò che si è acquistato rispetti le caratteristiche fondamentali imposte dalla legge. 

 

Purtroppo mi sta capitando sempre più spesso di dover intervenire, su macchinari precedentemente acquistati, o lavori iniziati e mai finiti, per portare la situazione a norma e permettere così l’ottenimento degli incentivi.

 

Quando si parla di trasformazione in Industria 4.0 gli investimenti in gioco sono sempre importanti per questo è fondamentale intervenire correttamente e far in modo che l’ottenimento degli incentivi sia garantito e sicuro. 

 

In tutta questa spinta verso il cambiamento ciò che mi appare sempre più evidente è il divario che si sta creando tra le aziende che si stanno trasformando e quelle che stanno ancora rimandando.

 

Ho quotidianamente contatti con imprenditori, del settore manifatturiero, che mi danno la possibilità di avere dei feedback aggiornati su come stanno andando realmente i mercati ed è entusiasmante sentire come, chi ha creduto fin da subito in questa rivoluzione, oggi stia raccogliendo i frutti delle scelte fatte.

 

I primi reali vantaggi si hanno nella possibilità di avere un quadro reale dei numeri aziendali.

 

I tempi di produzione e manutenzione e i costi sono monitorati in tempo reale, dando all’imprenditore la possibilità di intervenire in modo tempestivo la dove sia necessario.

 

L’ambiente di lavoro si trasforma, creando dei sistemi che facilitano l’operatività, eliminando le mansioni ripetitive ed alienanti e dando la possibilità di formare le nuove leve, con i simulatori, per creare una squadra di collaboratori altamente preparati. 

 

Anche il rapporto con i clienti viene perfezionato.

Avendo un magazzino intelligente, interconnesso con la produzione, si ha la possibilità di curare al meglio le consegne e far vivere ai clienti un esperienza di acquisto più che soddisfacente. 

 

E il vantaggio più grande che si sta avendo da tutto questo è, in primis, sotto l’aspetto economico.

 

Le aziende, che sono diventate realmente Industria 4.0, stanno ottenendo reali vantaggi in termini di risparmio di tempo e denaro, potendo lavorare sulla marginalità dei propri prodotti e per questo diventato ogni giorno sempre più competitivi.

 

Tutto questo per dirti che la mia più grande riflessione va a chi non ha ancora deciso di mettere in atto questa trasformazione.

 

Non essere oggi Industria 4.0, o non aver ancora pianificato la trasformazione entro l’anno che è appena iniziato, vuol dire rimanere irrimediabilmente tagliati fuori da un mercato che sta correndo sempre più veloce. 

 

Lavorare con i sistemi “tradizionali”, anche se fin ora si è sempre fatto così, ti allontana esponenzialmente, giorno dopo giorno, da tutti i tuoi competitor che hanno già intrapreso questo cammino.

 

Ma non voglio spaventarti!

 

Sei ancora in tempo, anzi, hai a disposizione il miglio momento di sempre.

 

Hai davanti tutto un anno per usufruire degli importanti incentivi ancora disponibili.

 

Hai la possibilità di affidarti a chi ha messo appunto un sistema che ti fornisce software dedicati e garantiti, che ti assicurano l’ottenimento degli incentivi.

 

Hai a disposizione tecnici che hanno capito fin da subito l’importanza di questa trasformazione e per questo hanno potuto maturare l’esperienza necessaria per far fronte a ogni situazione e ogni sfida.

 

Noi di Camngo crediamo fortemente in questo nuovo anno, siamo entusiasti e convinti che sarà un anno importante per tutte le aziende che capiranno l’importanza di questo momento storico e vogliamo mettere a disposizione la miglior preparazione di sempre.

 

Proprio per questo siamo diventati a tutti gli effetti:

 

il software 4.0.

 

La nostra esperienza, al fianco di chi ha capito l’importanza di questa trasformazione, ci ha permesso di creare un sistema che, in modo garantito, ti permetterà di diventare industria 4.0 e ottenere tutti gli incentivi a disposizione.

 

Non aspettare oltre!!!

 

leggi di più 0 Commenti

DELLA TUA AZIENDA VUOI ESSERE IL PILOTA O IL PASSEGGERO?[news]


 

 

Se vuoi veramente guidare la tua azienda, averne il pieno controllo e saperti muovere correttamente per darle una crescita continua, questo articolo è per te.

 

Seguimi e scopri come, per essere il pilota della tua azienda,
la trasformazione ora è necessaria!

 

Quante volte hai avuto la sensazione che, anche se stai dedicando anima e corpo alla tua azienda, questa non sia completamente nelle tue mani?

 

Quante volte hai la sensazione che, anche se nella tua mente hai ben chiaro il quadro generale e ti sembra di dare quotidianamente le giuste direttive, i risultati non sono quelli che speri?

 

Se ti rivedi anche tu in questa fotografia, fai parte degli oltre due terzi degli imprenditori Italiani che purtroppo, vivono questa situazione.

 

Ci si trova a dover fare i conti con la spiacevole sensazione di non sapere esattamente cosa i propri collaboratori e dipendenti facciano, come lo stanno facendo e perché non riesco ad avere la giusta comunicazione con i vari reparti.

 

Si deve fare i conti, tutti i giorni, con collaboratori refrattari a svolgere i compiti a loro assegnati o che non li eseguono nel modo migliore.

 

Non sapere esattamente chi fa cosa, in azienda, porta alla spiacevole sensazione che nessuno faccia niente e, cosa ancor più grave, impedisce all’imprenditore di prendere provvedimenti e decisioni razionali per migliorare l’efficienza del lavoro e i profitti.

 

Non aver un quadro dettagliato della situazione aziendale non è solo frustrante ma ne impedisce la reale crescita.

 

La spiacevole sensazione di non essere alla guida della propria azienda è la principale fonte di grande stress, per l’imprenditore, ed è anche una vera e propria perdita economica sia in termini di tempo che di denaro.

 

Riflettici un attimo:

  • tutte le volte che un collaboratore non ha eseguito nel modo corretto le procedure, gli ordini sono stati evasi in ritardo.
  • tutte le volte che un dipendente non comunica con un suo collega, l’ingranaggio della produzione subisce dei rallentamenti.
  • tutte le volte che il tuo reparto amministrativo non ti ha comunicato, in tempi utili, i numeri dell’azienda, ti ha impedito di intervenire con decisioni proficue per il fatturato.

Hai già intuito così, con questi semplici esempi, quanto economicamente ci sia in ballo?

 

Io credo proprio di si!

 

Non avere il pieno controllo della situazione, della gestione e della produzione è il tuo primo e più grande concorrente, contro cui devi assolutamente lottare.

 

ATTENZIONE: C’è un aspetto positivo di tutto questo però, ed è il periodo storico in cui viviamo.

 

Abbiamo la fortuna di vivere, proprio in questo momento, la più grande e importante trasformazione, che le aziende possano avere, verso il pieno e totale controllo.

 

Stiamo vivendo la “Quarta Rivoluzione Industriale”

siamo nell’era dell’Industria 4.0!

 

 e questa è la vera soluzione a tutti i problemi di cui ti ho parlato fin ora.

 

Il cuore dell’Industria 4.0 è il controllo e la condivisione dei dati sensibili.

 

Un’azienda che si trasforma in azienda 4.0 ha la capacità di connettere le macchine tra loro, farle dialogare in modo continuo e in tempo reale.

 

Cosa comporta tutto ciò?

 

Per prima cosa, ha sicuramente il controllo reale dei numeri della produzione.

 

Affidarsi alla tecnologia, per monitorare i reali numeri della produzione e non solo alla rilevazione fatta manualmente, dal singolo operatore, permette di tener conto anche di tutte le variabili che l’errore umano trascura.

 

Quando è una persona a scandire i tempi della produzione non è possibile che lo faccia nel rigore assoluto tipico dei computer.

 

Ed avere i numeri e i tempi reali di produzione ti permetterà, in fase di preventivazione al cliente, di richiedere un prezzo corretto senza andare ad intaccare la tua marginalità.

 

Avere tutti i processi di produzione e di logistica interconnessi tra loro renderà ancora più efficiente e flessibile la produzione.

 

Avere un magazzino digitalizzato, ti permetta di avere un quadro continuamente aggiornato, ti permetterà di tenere costantemente sotto controllo la ricchezza reale della tua azienda, l’andamento delle vendite e la possibilità di prendere decisioni tempestive in merito a merce invenduta.

 

Un’azienda connessa, della quale hai il pieno controllo, ti darà la sensazione di essere esattamente come un pilota in una cabina di pilotaggio.

E come puoi diventare realmente il conducente della tua azienda?

 

Affidandoti a tecnici esperti, che abbaino saputo cogliere l’importanza di questo momento storico.

 

Voler diventare azienda 4.0 oggi non è solo saper sfruttare tutti gli invitanti incentivi che lo Stato mette a disposizione, ma è soprattutto toccare con mano quanto tutto questo possa portare, in termini di vantaggi reali, in azienda.

 

Per questo diventare azienda 4.0 è sfruttare realmente le nuove tecnologie che abbiamo a disposizione e farle produrre.

 

Non siamo più nella fase sperimentale di questa rivoluzione.

 

 

Ora, chi ha saputo cogliere i reali vantaggi ne sta già traendo grandi benefici, quindi non c’è più tempo per aspettare e rimandare la decisione, bisogna agire in fretta per poter rimanere al passo con i mercati.

 

Noi di Camngo abbiamo capito quanto questa rivoluzione avrebbe cambiato il mondo del lavoro e ci siamo da subito focalizzati in queste nuove tecnologie, le abbiamo studiate, sperimentate e grazie all’esperienza che abbiamo maturato abbiamo portato oltre 150 aziende ad ottenere straordinari successi, diventando a tutti gli effetti

 

 Il software 4.0!

 

Oggi, affidandoti a Camngo, avrai a disposizione la nostra ESPERIENZA CERTIFICATA pronta per seguirti in tutte le fasi di trasformazione della tua azienda, dal momento della progettazione alla fase di produzione vera e propria fino al successo finale.

 

La realizzazione dei progetti che i nostri clienti ci affidano, è il nostro più grande obiettivo, per questo lavoriamo quotidianamente per far vivere la miglior esperienza di acquisto possibile.

 

Ma devi decidere ora, non c’è più tempo per fare il passeggero.

 

Devi essere il conducente della tua azienda, ORA!

 

leggi di più 0 Commenti

TI SEI MAI CHIESTO QUANTO TI COSTA UN LITIGIO CON UN TUO COLLABORATORE?[news]


 

 

Se anche tu vivi quotidianamente problemi con i tuoi collaboratori, ma sei desideroso di migliorare fortemente la qualità del vostro rapporto all’interno dei reparti produttivi, sfruttando finalmente un aiuto concreto da parte dello Stato,
questo articolo è per te!

 

 

 

Dedicami 4 minuti e ti spiegherò come questo cambiamento sia possibile, ma hai tempo solo fino al 31 Dicembre per approfittare di questa fantastica occasione!

 

Un’azienda è una realtà complessa fatta di relazioni, gerarchie, ruoli e persone.

La complessità di questo insieme fa si che, quotidianamente, si creino dei conflitti, dei malintesi e delle incomprensioni.

Siamo tutti consapevoli che i collaboratori sono la più grande ricchezza che un’azienda possa avere ma questa è anche, senza dubbio, la più difficile da gestire.

 

Purtroppo 2 imprenditori su 3 lamentano serie incomprensioni con i propri collaboratori, anche con i più vicini e qualificati con veri e propri scontri con i dipendenti nei reparti di produzione.

 

Questi scontri si ripercuotono quotidianamente sulla qualità dell’ambiente di lavoro e sul prodotto finito, che spesso viene eseguito male o in ritardo rispetto alle richieste dei clienti.

 

 

Ti sei mai fermato a pensare quanto ti costano, in termini di tempo e denaro, tutte le incomprensioni che hai con i tuoi collaboratori? 

 

Non vorrei allarmarti, ma credimi, il costo è veramente alto.

 

Avere dei collaboratori che non rispettano le mansioni che vengono assegnate o dei dipendenti che non vanno d’accordo tra di loro e per questo non si parlano, sono un ostacolo alla produzione che, alla fine, è ciò che permette all’azienda di generare utili.

 

Vorrei farti riflettere un po’ più attentamente su questo problema perché, se da un lato tutti gli imprenditori capiscono che la gestione del personale è uno degli aspetti più impegnativi dell’azienda, dall’altro non si fermano mai a quantificare quanto questo problema possa incidere realmente nelle loro tasche.

 

 

Esistono una serie di comportamenti comuni, messi in atto dai collaboratori che creano queste situazioni di conflitto, che la maggior parte degli imprenditori lamentano, e sono:

  • Non comunicare con gli altri membri dell’azienda
  • Fare in maniera costante gli stessi errori senza tentativi di correggersi
  • Lamentarsi abitualmente
  • Provocare lamentele nel resto del team
  • Non adattarsi alle procedure aziendali
  • ……. E tante altre!

Tutti questi comportamenti hanno come risultato finale il mal funzionamento del sistema in cui vengono compiuti e, in termini pratici, una perdita di tempo e denaro per l’azienda.

 

 

Tutte le volte che un collaboratore non comunica dei dati sensibili ai colleghi, genera delle perdite in fase di produzione.

 

 

Quando non vengono correttamente comunicati i numeri di gestione della produzione e della contabilità, l’imprenditore non ha la

possibilità di intervenire correttamente sui propri margini e sui propri guadagni.

 

Mai come in questo momento storico, però, è di fondamentale importanza riuscire a risolvere queste situazioni. E’ indispensabile prevenire e semplificare tutti i conflitti interni che rallentano e peggiorano la produzione ed è altrettanto importante fornire ai propri collaboratori i migliori strumenti possibili.

 

In un mercato sempre più alla ricerca della qualità del prodotto e del servizio richiesto, la collaborazione e coordinazione del personale è di vitale importanza.

 

Per poter dare ai propri clienti il miglior prodotto di sempre è necessario che l’azienda sia il miglior posto di lavoro di sempre.

 

Ma in tutta questa situazione complicata abbiamo la fortuna di essere nel momento storico più adatto al cambiamento, nel periodo in cui si è riusciti a trovare una soluzione per far collaborare le persone, farle comunicare tra loro e con le macchine e rendere l’ambiante di lavoro più sicuro.

 

La soluzione è l’Industria 4.0

 

Avere un’azienda interconnessa, che scambia i propri dati in tempo reale, che semplifica le lavorazioni e che libera i dipendenti da tutte le mansioni ripetitive e alienanti, rende il luogo di lavoro migliore, più gestibile e gratificante.

 

Ancora, gestendo le varie fasi di lavorazione con delle procedure definite e dando la giusta formazione ai propri collaboratori, si evitano molti dei malintesi inutili che quotidianamente vivi in azienda.

 

 

 

Tracciare i dati sensibili di produzione in modo automatico ti permetterà di avere un controllo dettagliato dei numeri dell’azienda e ti darà modo  di avere una gestione più accurata e proficua.

 

Avere la possibilità di formare le nuove leve con i simulatori ti permetterà di creare una forza lavoro qualificata e al tempo stesso darà a loro modo di imparare in modo propositivo, senza la tensione di eventuali errori gravi e costosi per l’azienda.

 

Riflettendo attentamente hai capito quanto in realtà potresti risparmiare in termini di stress e tempo se tutto funzionasse in modo più programmato e controllato.

 

Tutto quello che ti può fare risparmiare tempo in azienda si trasforma,  di conseguenza, in risparmio di denaro.

 

Purtroppo però, non hai ancora molto tempo per decidere se vuoi avere un’azienda felice o no.

 

ATTENZIONE! Il 31 dicembre si sta avvicinando e con lui anche il termine con cui lo Stato ti garantisce reali e vantaggiosi incentivi per questa tua trasformazione, dovendo cosi rinunciare agli incentivi statali.

 

Quindi devi agire ora!!!

 

E per farlo nel migliore dei modi devi affidarti a tecnici esperti e qualificati che ti sappiano seguire in tutta la trasformazione fino alla fase di produzione vera e propria.

 

Noi di Camngo, capendo l’importanza di questa trasformazione, ci siamo specializzati e siamo diventati a tutti gli effetti

 

IL SOFTWARE 4.0

 

 

La nostra esperienza ci ha portato a capire le reali difficoltà che incontrano le aziende nella trasformazione e abbiamo messo a punto un sistema che ti farà vivere la miglior esperienza di acquisto possibile.

 

Seguendoti in tutto il percorso, dalla fase di progettazione alla fase finale di produzione vera e propria, ti faremo toccare con mano tutti i vantaggi che otterrai diventando Industria 4.0.

 

Cosa più importante però è che non c’è più tempo per le indecisioni, non c’è più tempo per posticipare la decisione di avere un’azienda con un reale vantaggio competitivo!

 

La data di chiusura della manovra fiscale per accedere agli incentivi statali è fissata per il 31 Dicembre 2019.

 

 

Devi agire ora!!!

leggi di più 0 Commenti

LA TUA MANIFATTURA NON E’ ANCORA UN’INDUSTRIA 4.0?[news]


 

LEGGI SUBITO QUESTO ARTICOLO E SCOPRI PERCHE’ SEI IN GRAVE PERICOLO.

 

Parlare di “Quarta Rivoluzione Industriale” e “Industria 4.0” è all’ordine del giorno ormai e coinvolge ogni aspetto della vita, sia nell’ambito lavorativo sia nella vita quotidiana.

 

 

Proviamo però a entrare in un’analisi più approfondita, del momento storico che stiamo vivendo, e capirne con chiarezza le dinamiche. 

 

La prima cosa su cui dobbiamo riflettere è che, senza dubbio, l’Italia è un grande Paese industriale e tecnologico, in molti settori produttivi.

 

 

Se andiamo poi ad analizzare nel dettaglio vediamo che l’Italia è:

  • la secondo manifattura d’Europa;
  • la settima nel mondo;
  • l’ottavo esportatore del mondo con 4,5 milioni di addetti.

 

Studiando i numeri e l’andamento economico ci si può facilmente rendere conto che, tra tutti i settori produttivi, buona parte della ricchezza Italiana dipende dal comparto manifatturiero e dalle sue sorti.

 

 

Se uniamo questi dati con quelli dell’andamento della trasformazione in Industria 4.0 emerge chiaramente quanto questa rivoluzione stia avendo un ruolo fondamentale, soprattutto in questo comparto.

 

Il perché è presto detto: 

 

il cuore dell’Industria Manifatturiera è la produzione e la produzione è ciò che maggiormente l’Industria 4.0 va a modificare e migliorare.

 

 

Quali sano le reali modifiche e vantaggi che questa trasformazione sta portando alla manifattura?

 

Vediamoli insieme.

 

 

Primo grande cambiamento è dato dalla connessione tra le macchine che permette uno scambio, in tempo reale, di dati importanti e sensibili per la produzione.

Con l’utilizzo del “Internet of things” (IoT) le macchine e i dispositivi parlano tra loro, analizzando tutta una mole di dati sensibili, dal consumo di energia ai tempi di lavorazione, al magazzino per ottimizzare la produzione.

 

 

Un altro importante cambiamento è l’utilizzo, sempre più frequente, di robot intelligenti che accompagnano l’operatore andando a svolgere mansioni ripetitive e pericolose.

Questo porta a velocizzare la produzione rendendola più sicura e, di conseguenza più efficiente.

 

Altra grande novità che porta con sé un grande risparmio economico, in più fasi della lavorazione, è l’utilizzo di simulatori.

Avere a disposizione dei software che simulino l’intera fase di produzione permette la prevenzione di errori o imprevisti che altrimenti inciderebbero negativamente sui costi aziendali.

Ma non è tutto, la simulazione del processo produttivo permette la preventivazione esatta dei costi senza più errori sulla marginalità.

Ancora, l’utilizzo di simulatori consente l’addestramento delle nuove leve, senza che queste commettano errori, sicuramente costosi per l’azienda.

 

Un’altra importante trasformazione è sicuramente legata al rapporto con il cliente.

Avere un’azienda interamente connessa permette una gestione del magazzino intelligente, con tempi di consegne minori e con la possibilità di far vivere una migliore esperienza di acquisto al cliente finale.

 

Che la produzione e soprattutto il miglioramento di quest’ultima sia il cuore pulsante della filosofia dell’Industria 4.0 è assolutamente innegabile.

 

E’ altrettanto innegabile che i mercati stiano correndo veloce, come mai fin ora.

 

Di pari passo vanno anche le aspettative e le richieste dei clienti, in qualità ed efficienza di ciò che viene prodotto e acquistato.

 

In questo mercato sempre più veloce e competitivo si può rimanere protagonisti solamente giocando ad armi pari.

 

Non ci sono più scuse, perplessità o obiezioni possibili.

 

Il momento storico è assolutamente favorevole e sfruttabile al massimo.

 

Oggi hai a disposizione le migliori tecnologie esistenti.

 

Il mondo 4.0 è diventato una realtà concreta e produttiva, tutto intorno a te, non è più sola teoria e studio.

 

Hai a disposizioni i migliori tecnici possibili, che hanno maturato grande esperienza in questo settore.

 

E non va assolutamente dimenticato che sono ancora in vigore tutti gli incentivi statali, che ti possono agevolare notevolmente nella trasformazione.

 

Se non hai ancora deciso di trasformare la tua azienda, credimi, sei in grave pericolo. 

 

Pensaci e non esitare a contattarci.

 

 

Noi di Camngo, cogliendo l’importanza di diventare Industria 4.0 per rimanere competitivi, abbiamo creato il nostro sistema che ti permetterà di vivere un’esperienza di acquisto straordinaria, seguendoti in tutta la trasformazione fino alla fase di produzione, facendoti toccare con mano tutti i reali vantaggi di cui godrai.

 

Il momento giusto per agire è ORA!!!

 

 

leggi di più 0 Commenti

SEI ANCORA CONVINTO CHE QUESTA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE NON TI RIGUARDI?[news]


 

TUTTE LE PIU’ IMPORTANTI FIERE DEL SETTORE, IL MECSPE IN PRIMIS, HANNO SANCITO L’IMPORTANZA DELLA TRASFORMAZIONE IN INDUSTRIA 4.0.

 

 Le più importanti Fiere di settore, che si svolgono durante l’anno, sono un’importantissima vetrina, sia per chi espone che per chi le visita.

 

Da queste possono nascere nuove collaborazioni, nuovi contatti, offerte e prodotti.

 

 

Ma cosa realmente dobbiamo portarci a casa da questi eventi?

 

 

Dobbiamo portarci a casa la consapevolezza della filosofia che caratterizza le aziende che vogliono essere più che mai competitive e capire come restare al loro passo, senza farsi sfuggire l’eccezionale momento storico che stiamo vivendo.

 

 

Prendendo come esempio l’ultima edizione del Mecspe, rivelatasi l’edizione dei record, mai come quest’anno la parola d’ordine è stata “innovazione verso l’industria 4.0”.

 

 

Riflettendo sui numeri generati da questa edizione, è molto facile trarre conclusioni, su quale sia l’attuale andamento del mercato.

 

 

Partendo dalla partecipazione, con un aumento del 6% rispetto alla precedente edizione, con oltre 56.000 visitatori certificati.

 

Secondo poi un’analisi del Senaf, il 43% delle PMI italiane ha già adottato o intende introdurre, entro la fine dell’anno, le tecnologie e i processi produttivi che caratterizzano l’industria 4.0.

 

Quindi l’utilizzo di internet of things, cloud, big data e simulatori.

 

 

Dalle interviste fatte agli imprenditori, durante l’evento, è emerso che il 61% di loro investirà fino al 10% del proprio fatturato per innovarsi e trasformarsi.

 

 

Il 48% poi dichiara che l’impatto con la digitalizzazione richiederà nuove figure professionali, con grandi competenze, in quest’ambito.

 

 

Perché la tecnologia abbia un ruolo primario, nell’industria del futuro, deve essere supportata da un cambio culturale e una formazione umana adeguata.

 

Maruska Sabato, Project Manager di MECSPE, dichiara:

 

Da anni MECSPE offre una panoramica completa e aggiornata sul sistema industriale del futuro, tracciando con anticipo trend e nuove sfide”.

 

Perché ti sto portando con me in questo ragionamento?

 

Semplicemente perché voglio farti vedere come, indiscutibilmente, il futuro è ora!!!

 

 

Oltre ogni personale opinione, a questa trasformazione non ci si può più sottrarre, se si vuole rimanere nel mercato, se si vuol essere attrattivi verso clienti e collaboratori.

 

Chi vuole dirigere un’azienda di successo, oggi non può più posticipare la propria trasformazione, né tanto meno trascurare la formazione del proprio personale.

 

Creare un ambiente lavorativo flessibile e caratterizzato dallo “smart working” significa garantirsi personale qualificato.

 

Le nuove leve, che si approcciano ora al mondo del lavoro, saranno attratte da quelle aziende che daranno loro la possibilità di lavorare con queste nuove tecnologie.

 

E questo è senza dubbio un valore aggiunto.

 

 

Abbracciare a pieno titolo l’industria 4.0 non significa più solamente usufruire degli incentivi che lo stato ha messo a disposizione.

 

 

Ora il momento della teoria è finito.

 

Dobbiamo operativamente mettere in campo tutte quelle strategie, quell’operatività che abbiamo effettivamente a disposizione.

 

 

Essere Industria 4.0 nel 2019 significa:

 

 

  • avere macchine operatrici connesse tra loro;

  • avere macchinari forniti di interfacce intuitive che facilitano e migliorano l’operatività;

  • dotare i propri operatori di visori per la realtà aumentata.

  • gestire i dati sensibili della produzione in cloud e big data;

  • disporre di simulatori che permettano la formazione degli operatori in modalità virtuale;

  • simulare tutta la fase di lavorazione per prevenire o correggere eventuali errori o imprevisti.

Questo è quello che bisogna fare per potersi definire oggi realmente Industria 4.0.

 

E noi di Camngo sappiamo come accompagnarti al meglio verso questa trasformazione.

 

 

Approcciarsi a questa rivoluzione, solo con l’accesso ai fondi stanziati, ora non basta più perché il cambiamento è reale.

l cliente finale ora inizia a toccare con mano i prodotti realizzati con queste nuove tecnologie e non si accontenta più di qualità inferiore.

 

La battaglia con i competitor si fa sempre più dura, se non ci si evolve.

 

E’ impensabile poter competere con aziende che, sfruttando queste nuove tecnologie, hanno la possibilità di abbattere costi e tempi di produzione.

 

Si può fare solamente giocando ad armi pari.

 

 

Noi di Camngo, vedendo in questa quarta rivoluzione l’unico modo per dominare il mercato, ci siamo specializzati e siamo diventati a tutti gli effetti 

 

Il software 4.0.

 

Capendo l’importanza di ciò che sta avvenendo, e la difficoltà che le aziende possono incontrare per realizzare questa trasformazione, abbiamo messo appunto il nostro sistema che ci permette di farti vivere un’esperienza di acquisto straordinaria.

 

Ora hai la possibilità di avvalerti di tecnici altamente preparati, che ti possono seguire in tutte le fasi necessarie all’ottenimento degli sgravi fiscali che lo stato ha messo a disposizione.

 

 

Cosa più importante, però, è che concretamente sarai seguito fino alla fase di lavorazione, dove potrai toccare con mano i veri vantaggi che questa rivoluzione porta con sé.

 

Non ci sono più scuse.

 

Il tempo di agire è arrivato!

 

 

Pensaci, non hai più tempo per rimanere spettatore di quello che sta accadendo.

 

 

leggi di più 0 Commenti

OGGI, NELLA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE, PUOI PERMETTERTI FORNITORI CHE NON SI SIANO TRASFORMATI IN INDUSTRIA 4.0?[news]


 

Leggi questo articolo e scopri perché non puoi più permetterti il lusso

 

di avere i tuoi “fornitori storici” se questi non si sono evoluti come te,  

 

e non credono che il futuro sia ORA!

 

 

Come ti dicevo prima, stiamo vivendo a pieno la “Quarta Rivoluzione Industriale”, e rimanere solamente spettatori passivi ora, non è più possibile, se si vuol restare al passo con i mercati ed essere competitivi.

 

Entrare in questa rivoluzione però non vuol dire solamente approfittare degli incentivi che lo stato ha stanziato, come invece la maggior parte delle persone crede.

 

Vuol dire soprattutto migliorare notevolmente la propria attività produttiva, fornire materiali e servizi altamente competitivi, arrivare a standard qualitativi impensabili fino a poco tempo fa.

 

Per capire meglio come si ottengo tutti i vantaggi che questa rivoluzione porta con sé, facciamo un passo in dietro e capiamo cosa realmente vuol dire Industria 4.0.

Quando parliamo d’Industria 4.0 parliamo di “robot e big data”.  

Parliamo di macchinari intelligenti che, adottano nuove tecnologie in grado di controllare e condividere tra loro tutti i dati e le informazioni di produzione, aumentano l’efficienza e la qualità del prodotto. 

Industria 4.0 è, per prima cosa, sinonimo di controllo e tracciabilità della produzione. 

Utilizzando macchinari di ultima generazione, dotati di simulatori in grado di creare virtualmente tutta la fase di produzione si può prevedere ogni variabile. 

Si possono prevenire o correggere eventuali errori e si possono calcolare con esattezza tempi e costi di produzione, ottimizzando il risultato finale. 

In pratica ora avremo:

  • produttività aumentata con la riduzione dei tempi di set-up e riduzione degli errori;
  • maggior velocità di produzione;
  • aumento della qualità dello standard di produzione;
  • riduzione degli scarti grazie a sensori che controllano ogni fase di lavorazione;
  • maggior precisione nella preventivazione dei costi.

Tutti vantaggi indiscutibili per l’azienda.

Riflettendo, però, si capisce che il più grande beneficiario di tutto questo è il cliente finale, chi si serve da un’azienda che può garantire questi standard.

I reali vantaggi che può avere un cliente che si affida, per i suoi acquisti o per lavorazioni conto terzi, ad aziende che siano Industria 4.0 sono:

- tempi di consegna più brevi: un’azienda che controlla e calcola tutte le variabili di produzione ha la massima efficienza possibile;

- maggior qualità del prodotto finito: utilizzare macchinari di ultima generazione permette un controllo attivo di ogni fase di lavorazione e porta, di fatto, a zero gli eventuali errori assicurando un’elevata qualità del prodotto 

- preventivazione dei costi dettagliata: conoscendo in tempo reale tutti i dati di produzione e archiviandoli in cloud e big data, la preventivazione del costo della lavorazione e del prodotto finito risultano precisi e affidabili senza più incorrere in sorprese a fine lavorazione.

 

In aggiunta a tutti questi indiscutibili vantaggi va ricordato il notevole contributo dell’operatore che ora si trova a lavorare con interfacce più intuitive, simulatori e realtà aumentata.

L’operatore ha la possibilità, utilizzando i simulatori, di ricevere un addestramento di altissima specializzazione, senza che questo comporti costi all’azienda evitando eventuali errori.

Ci troviamo così di fronte ad un connubio estremamente vincente:

Tecnici che producono “Made in Italy” sfruttando le tecnologie dell’Industria 4.0.

E noi di Camngo, da sempre attenti alle esigenze dei nostri clienti, non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di far vivere ai nostri clienti un’esperienza di acquisto straordinaria.

Ritrovando nella quarta rivoluzione industriale la nostra filosofia di continua innovazione, specializzazione dei nostri tecnici e la possibilità di portare i nostri standard qualitativi a livelli impensabili fino a pochi anni fa, abbiamo deciso di 

diventare IL SOFTWARE 4.0.

Per toccare con mano tutte le novità che possiamo proporti, vedere dove punta il nostro obiettivo per il futuro e conoscere da vicino la nostra azienda,

 

ti aspettiamo al “MECSPE” a Parma dal  28 al 30 marzo 2019, 

  presso lo stand TECNOR MACCHINE AL Pad.  2 – Stand G73

 

Ora tocca a te, decidi chi saranno i fornitori che potranno essere i tuoi

migliori partner nel futuro!

leggi di più 0 Commenti

Industria 4.0 e 2019 è un connubio all’insegna della tecnologia e dell’innovazione. [news]

 

Industria 4.0 e 2019 è un connubio all’insegna della tecnologia e dell’innovazione.

 

Se anche tu hai capito che il futuro della tua azienda è la trasformazione verso un’azienda 4.0 ma non sei riuscito ad approfittare degli incentivi a tua disposizione nel 2018, non lasciarti sfuggire di nuovo quest’opportunità !

  

Ci sono grandi novità per te, seguimi e ti spiegherò quali!

leggi di più 0 Commenti

Ti sei mai chiesto perché Industria 4.0? [news]

PERCHE’ IL MONDO DELL’INDUSTRIA 4.0 TI PERMETTE DI OTTENERE VANTAGGI COSÌ VELOCEMENTE?

 

Prima di iniziare segnati questa data: al 31 Dicembre 2018 termineranno gli incentivi statali per l’industria 4.0.

Ma facciamo un passo indietro e andiamo con ordine.

Quando parliamo di Industria 4.0 parliamo della nuova rivoluzione industriale nella quale, il comparto dell’industria meccanica, sta adottando sistemi per una nuova visione di impresa in grado di innovare i processi rendendoli più efficienti ed efficaci.

 

La nuova industria meccanica, con le tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0, è un’industria che va oltre la semplice automazione, ma ne comporta l’ottimizzazione e la digitalizzazione dei processi industriali.

 


leggi di più

Risparmiare denaro grazie all’industria 4.0? [news]

ANCHE TU IN AZIENDA DEVI ASSOLUTAMENTE RISOLVERE QUESTI PROBLEMI?

 

- MIGLIORARE  I TEMPI DI PRODUZIONE

- MIGLIORARE I COSTI DI PRODUZIONE

- MIGLIORARE L’ACCURATEZZA DEI PREVENTIVI

- FORMARE AL MEGLIO I DIPENDENTI

- AVERE UNA MANUTENZIONE PIU’ EFFICIENTE E VELOCE

 

BENE, QUESTO ARTICOLO FA PROPRIO PER TE.

Sono sempre più le aziende, del comparto dell’industria meccanica mondiale, che si stanno dotando di sistemi di simulazione CNC e di realtà aumentata. Questo soprattutto per risolvere tutta una serie di problemi che di seguito andrò ad elencarti, ma tutti riconducibili a due importanti risultati: risparmiare tempo e denaro

 

Con i sistemi di simulazione CNC oggi puoi far fronte a dei problemi che quotidianamente incidono sulla tua produzione. 


leggi di più

Industria 4.0? Le osservazioni di Camngo [news]

Visitiamo quotidianamente officine meccaniche di ogni dimensione e fatturato. Tempo fa, per gli imprenditori, gli unici investimenti concreti erano i macchinari e le persone. 

Poi con l’avvento dei primi pc, dei primi software, gli imprenditori hanno iniziato timidamente a capire che anche il cosiddetto “intangibile” serve come fattore di moltiplicazione per il focus della propria azienda.

Mai però come in questi ultimi mesi abbiamo visto capi di impresa investire in tecnologia con la consapevolezza di operare totalmente per il bene della propria azienda.

 

 


leggi di più

Camngo promuove il suo modello di industria 4.0 ai seminari di Hoffmann Group [news]

Un nuovo appuntamento da Hoffmann Group per presentare il modello industria 4.0 messo a punto da Camngo srl per la piccola media azienda del comparto dell'industria meccanica. 

Hoffmann Group , fondata nel 1919, si impegna giorno per giorno a migliorare la produttività dei propri clienti attraverso la fornitura di utensili di qualità e servizi all’avanguardia. Ma non solo, da oltre 40 anni, mettono a disposizione dei clienti,  conoscenze specialistiche altamente qualificate in tutti i campi.

 

Questo sia con il coinvolgimento delle competenze del proprio personale qualificato, sia con partnership di rilievo, come quella con Camngo srl. Quest'ultima sarà infatti coinvolta nella presentazione della propria proposta "Industria 4.0" per le piccole medie imprese nel campo dell'industria meccanica, e lo farà tramite una conferenza aperta al pubblico di settore. 

 


leggi di più 0 Commenti

Industria 4.0 nel 2018? Nuove opportunità per le officine meccaniche [news]

Industria 4.0 rappresenta il segnale di un nuovo percorso intrapreso dell’industria italiana sempre più orientata verso nuovi prodotti, ottimizzazione dei processi e tecnologie più evolute.

Stiamo parlando del progetto sull’Industria 4.0 e gli incentivi per la digitalizzazione delle imprese inseriti all’interno della nuova Legge di Bilancio 2018. Innanzitutto, anche nel 2018 sarà possibile richiedere il super ammortamento, l’iper ammortamento e le agevolazioni Nuova Sabatini. 

Per quanto riguarda il super ammortamento, ovvero l’agevolazione per le imprese che acquistano nuovi beni strumentali, l’aliquota dell’incentivo passerà dal 140% al 130% per chi realizzerà un investimento dal 1° gennaio 2018 e fino al 31 dicembre 2018.

 


leggi di più

I segreti delle Officine Meccaniche di successo [cnc software news]

Uno dei modi migliori per imparare a rendere più efficace la tua attività è studiare le pratiche di altre imprese, in particolare quelle di successo. 

Essere consapevoli di ciò che fanno le altre imprese e confrontare la tua azienda con la loro è un’attività che si può chiamare in molti nomi, ma due di cui sentirete parlare spesso sono il Benchmarking e le Best Practices.

Il sondaggio annuale delle migliori officine del webzine americano MMSOnline è un’ottima risorsa di Benchmarking per le officine meccaniche, uno dei migliori che esista.

 


leggi di più

4 fasi per realizzare un moderno ciclo di lavorazione su Macchina Utensile. [cnc software]

Con questo articolo vogliamo proporvi un ciclo di lavorazione d’esempio e di riferimento per la moderna attività dell’industria meccanica. L’ampio scenario concorrenziale e l’esigenza di velocità ed efficienza, richiedono sempre più un’attenzione particolare alle fasi pre-lavorazione. 

Per questo motivo l’utilizzo sempre più frequente di software di simulazione o di elaborazione percorsi utensili “CAM”, permettono ad aziende già dotate di questi sistemi, di poter consegnare in tempi rapidi pezzi sempre più complessi e con costi sempre più concorrenziali. 

 

 

Sicuramente l’attività che parte dal progetto iniziale fino alla produzione dell’oggetto finito è molto più complessa e articolata, se si considerano modifiche e analisi in itinere, ma abbiamo provato a fissare 4 step necessari per la creazione del ciclo di lavorazione da far compiere alle macchine utensili: 


leggi di più

14 modi per risparmiare tempo con un macchina CNC 4 assi [cnc]

[via @cnccookbook] In questo nuovo articolo vi proponiamo 14 suggerimenti per risparmiare tempo con le macchine CNC a 4 assi.

sp
1

 

Un modo rapido per ottenere alti numeri di parti ripetitive con un 4 assi è questo: un cilindro con posizioni preimpostate dove fissare i pezzi, garantendo un attrezzaggio rapido e preciso. 


leggi di più

Camngo srl al MECSPE, la fiera di riferimento per l'industria Manifatturiera Italiana.[News]

Camngo srl sarà presente dal 23 al 25  al MECSPE presso le Fiere di Parma, con Cameleon Technology Group - il gruppo composto da partner di alto livello per l'ambito dell'industria meccanica. 

Camngo srl al Mecspe di Parma

MECSPE è la fiera di riferimento per l’industria manifatturiera.

Grazie alla sinergia degli 11 Saloni tematici che offrono al visitatore una panoramica completa su materiali, macchine e tecnologie innovative e alle iniziative uniche come "Fabbrica Digitale oltre l’automazione", la manifestazione rappresenta la via italiana per l’industria 4.0.

Camngo e tutto il gruppo Cameleon Technology, offrirà ai visitatori l'occasione di scoprire soluzioni innovative per realizzare l'upgrade della propria azienda, dei propri processi produttivi e le modalità per ridurre tempi di produzione e rischi collegati ai percorsi delle macchine utensili. 

Ma non solo, dalla stampa e scansione 3D, ai sistemi di comunicazione e controllo della produzione a distanza, passando dalla raccolta ed elaborazione dati, sarà possibile verificare come l'obiettivo di migliorare la redditività è più vicino di quanto si possa pensare. 

 


leggi di più
Tutte (
)
News (
)
Macchine Utensili (
)
Software (
)
Formazione (
)

   |